Tillandsia

7 dicembre 2016



Giusto un anno fa raccontavo che sono i colpi di fulmine a farmi venir voglia di decorare.  E' accaduto ancora: sono uscita per comprare decorazioni di Natale e son tornata a casa  entusiasta con le mie nuove piantine senza radici, le Tillandsia.  Noncurante del mio pollice poco verde fiduciosa nella loro poca manutenzione continuavo pensare a quante cose avrei potuto fare con quelle piantine . Le immaginavo nel mio cassetto da tipografo, raccolte in una ghirlanda, appese in aria o a lato del vassoio delle colazioni come centro tavola e ovviamente come chiudipacco dei piccoli regali di Natale. 



Quando provo così tanta gioia per una cosa piccolina si riaccende la fiducia in me stessa. C'è un speranza di tornar bambina e vivere ancora il mondo come qualcosa di nuovo. Che bella sensazione e quanta energia mi procura.









Nel mio recente viaggio a Londra ho acquistato un libro per imparare a prendermi cura di queste piccole gioie, di come fargli il bagnetto (proprio come ai bambini) e dove sistemarle. 
Il libro si chiama House of Plants

Ho raccolto alcune ispirazioni botaniche in una cartella Pinterest  dedicata ma il progetto più carino arriva proprio da queste pagine: la carta stampata , su di me, ha sempre un certo fascino.









5 commenti:

  1. Fantastico!!! This is simply georgeous!!! What a style, this is really grand. I am smitten :))
    Thank you for this post, happy greetings from Méa :))

    RispondiElimina
  2. You have beautiful style Irene!
    Clare x

    RispondiElimina
  3. le tue immagini suscitano sempre grandi emozioni...
    lori

    RispondiElimina