Io, Caffarri e il risotto porro cavolo nero fritto e melagrana

1 dicembre 2016





Quando mi chiedono di fare qualcosa che mi intimorisce la risposta è quasi sempre sì. Cucinare per Stefano Caffarri de Il Cucchiaio d'Argento , potevo dire di no? Il mio lavoro è raccontare la mia terra e con gli anni ho imparato che se non sei una guida puoi sempre suggerire quello scorcio che ti emoziona, se non sei una cuoca nessuno ti vieta di cucinare quello che sai fare. Ho imparato che essere se stessi e offrire quello puoi spesso può bastare. 


Mi sono sempre fatta forza così in tutte le occasioni... Qualche giorno fa ho preso sotto braccio il mio cesto e son partita con Stefano e Neff per raccontare la mia Firenze e cucinargli la mia minestra di pane. 

Gli ho dato appuntamento nel luogo che più rappresenta una città: il mercato. Ho scelto quello di Sant' Ambrogio : tranquillo e frequentato quasi esclusivamente da fiorentini. Nei dintorni si trovano tante piccole gemme culinarie come il lampredottaio Pollini e il Cibreo. Inoltre aldilà della strada (largo Annigoni) c'è il mercatino dell'antiquariato (ex dei ciompi). Dopo la spesa,il lampredotto, la trippa e la pappa al pomodoro siamo tornati al Valdirose per cucinare insieme la famosa Minestra di pane. Qualcuno di voi avrà già visto il video qui e si sarà già divertito ascoltando il mio toscanaccio e avrà notato la mia sorpresa davanti alla richiesta di un risotto con porro chiuso di cavolo e...melagrana? Beh due giorni fa ci ho provato  e sono rimasta entusiasta del risultato, pubblicando la stories su instagram in tanti mi hanno chiesto la ricetta quindi ecco qui le dosi e la facile esecuzione del mio 


RISOTTO AI PORRI MELAGRANA E CHIPS DI CAVOLO NERO
90g olio extra vergine di oliva
100g di porro
350g di riso carnaroli 
i chicchi di mezza melagrana
sale
brodo vegetale (qui eseguito solo con acqua e un porro)
un tocco di burro
In una risottàera unite l'olio e il porro tagliato a rondelle sottilissime.Fate imbiondire e aggiungete il burro. Quando il burro si è fuso versate il riso e fatelo tostare. Versate quindi il brodo e cucinate piano piano (circa 25minuti).Nel frattempo oleate bene una padella e saltate le foglie più tenere del cavolo nero fino a che non risultino scure e croccanti, con la consistenza delle chips appunto.Servite il riso caldo decorando con i chicchi di melagrana e le chips a guarnire.


2 commenti:

  1. oh Irene avevo visto la tua foto su stories! grazie per la ricetta
    baci
    Elena C

    RispondiElimina