tracce di me

20 novembre 2016

Un cartello rimasto sul bancone da restaurare. 
Le posate usate per scattare il libro
Una composizione con gli ultimi fiori del giardino
tracce di me 
che voglio ricominciare a fotografare
per il gusto di ricordarmi di scegliere bene quel che mi circonda 

8 commenti:

  1. Quel cartello dice tutto. Ho prestato il tuo libro alla mia vicina di casa (se lo merita, è un tesoro). E' rimasta incantata dalla tua grazia, come è possibile non esserlo? Un grande abbraccio, daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, immagino le pagine del libro passare di mano in mano in segno di riconoscenza e trovo sia un dono aver questo ruolo

      Elimina
  2. Ieri ho regalato a mia figlia il tuo libro...ancora ne è estasiata!!!
    Grazie!

    RispondiElimina
  3. Ultimamente sei tornata spesso qui...dove ti ho incontrata. E ancora oggi, come allora, mi lascio incantare.
    "Ci piace averti qui"...
    Virna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che gioia trovare qui anche te... Io e te sappiamo dove trovarci

      Elimina