parigi

12 febbraio 2016



Non è inverno senza Parigi. 



Quest'anno per la prima volta eravamo in tre. Musei da scoprire e punti panoramici hanno rubato il tempo ai nostri tranquilli caffè. Nessun silenzio complice a due ma chiacchiere a profusione per non far sentire salite e scalinate a mia figlia che voleva sempre andare dove si vede  "più Parigi possibile" 


Questo inverno Parigi è stata vissuta così : tra cielo e ringhiera di ferro provando a immaginare quanta preziosa vita scorreva sotto al mio sguardo. 


Ho aggiunto qualche indirizzo ai miei preferiti di sempre
(le foto di questo post sono prese dal mio Instagram, qui trovate tutti i dettagli)




Mercato delle pulci de Saint - Ouen



Galerie de Paleontologie et d'Anatomie comparee
Museum national d'histoire naturelle 


quest'anno ho soggiornato all' Hotel paradis
au revoir 



12 commenti:

  1. Bellissima città !!!! Belli posti, il tempo invernale:))))) le foto sono stupende!!! Ultima foto è video? Non riesco aprire. Buon weekend!

    RispondiElimina
  2. La tua tredicesima volta a Parigi ho letto su Facebook . Ognuno ha la sua città del cuore credo proprio che questa sia la tua .
    Giulia

    RispondiElimina
  3. I was in Paris in February last year and your photos make me long for the romantic city of lights, Irene.
    Thanks for reminding me ^ - ^

    RispondiElimina
  4. Anche i tuoi post di viaggi,cara Irene,hanno il potere di farmi sentire sopra una nuvola per tutto il tempo della lettura... È quasi quasi ,visto che vorrei stare sulla nuvola ancora,adesso mi vado a rileggere i tuoi vecchi post di viaggio.

    RispondiElimina
  5. quanta poesie nelle tue immagini: davvero una città del cuore...
    lori

    RispondiElimina
  6. ahhh che poesia!!!! noi ci torniamo in estate quest'anno, 15 giorni...dopo averci vissuto più di un anno ed esserci tornati in autunno inverno e primavera sempre in due...quest estate dopo quasi 12 anni dal nostro primo fortuito incontro (io Parigi e il mio attuale marito)...torneremo in 5!...non vedo l'ora...e gustare le tue foto è stato come esser già là bas :)

    RispondiElimina
  7. Du pain et des idées è il mio appuntamento fisso quando sono a Parigi. Non può mancare e Saint-Ouen è come la visita ad un santuario. Magari non trovo niente, non trovo niente di quello che cercavo o trovo tutt'altro a cui nemmeno pensavo. Parigi è sempre meravigliosa, ma la mia Parigi di sempre e per sempre è quella a maggio, quando la luce ha qualcosa di così magico, che in nessun altro luogo si trova.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Che bello aver scoperto una ''nuova' Parigi in tre! Anche Sofia inizia a incuriosirsi e vuole venire la prossima volta:)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Irene, hai degli occhi speciali, capaci di vedere ciò che non tutti vedono...

    RispondiElimina
  10. Ciao, voglio accedere credito personale, ma non riesco a ottenere il compass servizio clienti per vedere che le opzioni di finanziamento mi ha offerto un prestito minima

    RispondiElimina
  11. Wow che casa e che foto meravigliose! Silvia

    RispondiElimina
  12. grazie per tutti!!!
    bacci
    mi piace molto la publicazione!!!
    :)

    RispondiElimina