QUESTA

19 febbraio 2014

Conservo queste foto da tempo, le conservo per un’occasione speciale 
QUESTA

e non riesco a pensare ad altro se non alla gratitudine
per voi, per il vostro affetto, 
per il supporto arrivato da ogni luogo (così tanto che penso spesso a come ricambiare), 
per vostri commenti sul libro così intensi così speciali (mannaggia se mi avete commossa!)
Gratitudine
per la mia famiglia che fa finta di niente per farmi stare tranquilla

per mia figlia che quando le chiedono se è contenta risponde che lei lo sapeva prima di tutti 

per chi ha creduto in me e che spero di non aver deluso

Domani è il giorno della presentazione ufficiale 
saremo da

via dei Serragli 234/r Firenze
dalle 18:30

ho una grande emozione (per non dire paura) ma mi fido di quel che cantava mia nonna
a gioia verace non serve bocca loquace 

“Quello che piace a Irene” in libreria dal 13 Febbraio.

5 febbraio 2014

Il telefono squilla e ti dice che Il 13 Febbraio “Quello che piace a Irene” sarà in libreria ma non in una, in tutte le più belle d’Italia e tu pensi che il mondo è una cosa meravigliosa, che si può sognare tutto quello che ci pare e realizzarlo, che hai fatto proprio bene a dedicare il libro alla tua mamma, perchè l’ami e non glielo dici mai, pensi che con un babbo e un marito così puoi arrivare ovunque ma che il posto che preferisci al mondo, in fondo, è ancora casa tua.

Pensi che è stata inventata bene la gioia : quando è tanta non si contiene e diventa necessario condividerla con chi ci vuole bene. Eccola, arriva stampata il 13 Febbraio, sotto forma di libro.  so che l’accoglierete come se fosse vostra , è vostra perchè siete presenti in ogni pagina ... sfogliandolo ve ne accorgerete


Queste poche pagine contengono qualche foto del libro, qualche scatto a cui sono particolarmente legata e un piccolo video girato da me sperando vi porti per pochi secondi nelle giornate di questo mio incredibile anno. 





La presentazione sarà Giovedì 20 Febbraio alle 18.30 da "Desinare at Riccardo Barthel"  in via dei Serragli 234/r Firenze Sarò presentata da una donna di grande talento ma soprattutto da una amica che sento vicina: Giulia.
E tu dimmi che ci sarai: io sono già lì che ti aspetto.