vorrei per te

10 giugno 2013


sere di pensieri felici da fare prima di dormire, quelli facili che, se te le figuri, ti torna il sorriso anche al buio. Qualcosa di tuo da raccontare a tavola la sera, da usare come brindisi o come collana per fartici bella. Se ti senti sicura sali sulla sedia come quando eri piccina oppure dille sottovoce ma ricordati, amore, che a volte sono poche, le parole: te lo dice la mamma che non sa parlare e spesso vorrebbe essere stata in silenzio.
Vorrei per te
ti insegno un trucco che ho scoperto l'altra sera. Scegli bene chi hai davanti e non servirà essere eloquente: ciò che vale davvero, non ha parole da dire.

Vorrei per te