Aria da respirare

21 marzo 2013

Ho un difetto che è anche una benedizione: mi ascolto troppo. Penso spesso a ciò che ancora voglio dalla mia vita, se manca qualcosa come me la posso prendere, se chi mi sta accanto è felice come merita  o se sta seguendo le mie corse a perdifiato. Mi ascolto ed ho imparato a conoscermi e curarmi.

Avevo bisogno di qualcosa di genuino e vero come il pane, le lacrime, lo zucchero ed il sale. Cercavo pace, un tavolo da condividere e qualcuno che si prendesse cura di me prima di essere io a cominciare la stagione.


Qui ho trovato. Tutto.  Ho trovato la bellezza del paesaggio e delle persone, una figlia che dopocena si appoggia al babbo e chiede una coccola, ho trovato il vento e l'ho visto sfiorare i prati verdi che sembravano nastri di raso, ho trovato una madre, una moglie ed una amica il cui sguardo si accende e racconta più di mille parole, lo splendore di una casa che sprigiona da ogni muro la passione con cui è stata ristrutturata, il lino che profuma e abbraccia, le candele, la musica e al mattino una colazione che ti fa dimenticare ogni male.




Malatesta è una poesia: di un ramo appeso sopra ad uno specchio, di una sedia bianca che aspetta, di una scala in legno che sono sicura ti porterà dove puoi sfiorare il cielo, di un nido in mezzo a cornici che, se vuoi, può essere il tuo

Il resto non riesco a descriverlo mi porto dentro la riconoscenza per questi attimi in cui, davanti a panorami mozzafiato ed occhi trasparenti, mi dicevo: respira quest' aria e fanne tesoro.



una vacanza che ha risarcito piccole ferite che ho affrontato negli ultimi tempi perchè ho capito che chi non c'è più ti parla attraverso il bello che rimane in terra.

grazie a Claudia, Carlo ed Isabel 

58 commenti:

  1. Risposte
    1. ho pensato lo stesso davanti a quel paradiso

      Elimina
  2. Da leggere tutto d'un fiato e lasciarsi trasportare dalle tue parole.Bellissimo!Pura poesia sa respirare!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mari lo sai che i tuoi complimenti mi onorano sempre

      Elimina
  3. "ho capito che chi non c'è più ti parla attraverso il bello che rimane in terra."

    ti giuro, avevo bisogno di sentirmelo dire.
    Di sentirmi dire che chi non c'è più in qualche modo si manifesta nella bellezza che ci circonda.
    Grazie.
    Grazie come sempre.
    Io però voglio davvero venire a trovarti al ValdiRose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono sicura che sia così. se si ascolta bene.

      Elimina
  4. Le tue parole fanno diventare gli occhi lucidi e fanno riflettere.. Un abbraccio dalle Marche, respirando la stessa aria che hai respirato tu.. Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah le Marche, me ne sono innamorata e tornerò presto! Voglio fare un incontro da Malatesta, sarebbe bellissimo.

      Elimina
  5. Solo tu potevi fare una descrizione così poetica.Attraverso le tue parole è come se per un attimo hai portato anche noi in questo splendido luogo.

    RispondiElimina
  6. Una meraviglia le tue parole e tutto il mondo che trasmetti con gran semplicità.
    E dunque mi chiedevo...ma la parrucchiera della parrucchiera chi è?
    Il ristorante preferito di uno chèf..qual è?
    Di sicuro ora so chi è la "locandiera" della mia locandiera preferita :)

    Vi abbraccio TUTTI
    Diana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma solo a vederti la tua piccola foto sorrido ormai :), lo sai

      Elimina
  7. Post meraviglioso profondo emozionante. Dalle foto ho visto una bella donna ma più ti leggo e più capisco che sei proprio una bella persona. Chissà che un giorno non capiti di venirti a trovare e conoscerti di persona.
    Un abbraccio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei esser quella bella donna ma lei è Claudia, la proprietaria del Malatesta.
      Ti aspetto eli !

      Elimina
  8. Per chi frigge come noi è importate sapersi fermare e prendersi un attimo per ascoltarsi..anche io lo farò presto! Ti abbraccio Irene!
    Angela

    RispondiElimina
  9. Ciao Irene, non ti conosco personalmente ma solo attraverso il tuo Blog che seguo da molto tempo ma in silenzio... un silenzio che ho interrotto per dirti che sei una persona speciale. mentre leggevo questo post ho pianto, ho riconosciuto nel tuo stato d'animo, una parte di me che purtroppo non riesco ad esprimere ad altri. ti ammiro tantissimo poichè con estrema dolcezza,semplicità e bellezza racconti il mondo interiore comune a molte donne.... abbi tante care cose, un abbraccio.
    anna rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo hai appena fatto: hai espresso benissimo il tuo stato d'animo... e sono felice non sai quanto di ricevere il tuo messaggio.
      Tante belle cose anche a te
      Irene

      Elimina
  10. Irene! Che bel post ! Che belle parole! Mi hai trasmesso una gran voglia di scoprire questo meraviglioso posto ! Malatesta Maison deve essre pura Poesia se tu non trovi le parole per descriverlo! Grazie Dolce donna. Con affetto Lina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lina ma dove eri finitaaaa mannaggia a te!

      Elimina
  11. ultimamente il mio pensiero fisso è "chi non c'è più"...e il bello si è tutto annebbiato.Adesso vorrei svegliarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chi non c'è più lascia sempre qualcosa . ti auguro di trovarlo presto

      Elimina
  12. ma dove è questo posto meraviglioso???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nelle marche clicca sul link e vai direttamente al loro sito!

      Elimina
  13. Un post bellissimo ... sempre dolcissima, Irene!

    RispondiElimina
  14. Ciao Irene!
    Posso darti un consiglio? Leggi tanto e vivi tanto (nel senso di far passare davanti ai tuoi occhi più storie, più persone, più paesaggi, più cose possibili...) perchè penso che la tua scrittura riveli delle doti..anche se non sono un' esperta di scrittura..

    Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seguirò il tuo consiglio grazie.

      Elimina
  15. Credo proprio tu abbia respirato a pieni polmoni in questo posto fantastico.
    Ciao Irene1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho fatto! Un abbraccio Mara
      Irene

      Elimina
  16. Aria pura ! Oggi davanti al computer ho respirato anch'io! grazie per le tue immagini , per il luogo suggerito e per le tue parole!
    S.

    RispondiElimina
  17. Chi non c'è più ti parla attraverso il bello che rimane in terra, lo scivo nel mio quaderno delle parole perchè è un pensiero di cui avevo bisogno
    Ti stringo forte,
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo quaderno , mi sento partecipe anche io di questo tuo progetto

      Elimina
  18. Cara Irene e Paolo abbiamo aspettato a fare un commento perché non volevamo metterci a scrivere e dover fermarci più d’una volta per asciugare le lacrime di felicità ed emozione, il tuo post ci ha incantato le tue parole sono dolci e profonde come te... siete due persone meravigliose e ringraziamo a chi sta in alto per averci fatto conoscere... non vediamo l’ora di rivedervi qui o al Valdirose...non ci stancheremo mai di ringraziarvi <3
    Claudia Carlo e Isa un bacio alla dolce Bea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io l'ho ringraziato.
      Spero sia l'inizio di un'amicizia
      Ire (e tutta la famiglia anche pelosa)

      Elimina
  19. buffo aspettare un post per trovare le parole che ti aiutano a lenire il dolore e la nostalgia..
    un post che arriva puntuale e dona serenità..
    a proposito sono anch'io madre adottiva di due meravigliosi bambini..
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buffo anche ricevere un commento all'improvviso
      e sorridere al pensiero di una nuova famiglia

      Elimina
  20. tu dai cosi' tanto .. che ti meriti cosi' tanto..
    la bellezza della natura
    il calore delle amicizie
    l'amore della tua famiglia.

    una carezza per allontanarti le tue piccole grandi lacrime.

    Laura

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. ti leggo e ne faccio tesoro!!

    RispondiElimina
  23. penso che se noin ci sono mai andata..........tu oggi mi ci hai portata........ho letto e riletto il post.....pura semplicità....della quale oggi piu che mai abbiamo bisogno!!!!!ti abbraccio.Mony

    RispondiElimina
  24. Irene tante volte mi hai lasciato senza parole...oggi piu' che mai...brava ascoltati e amati...tanti baci.Monica.

    RispondiElimina
  25. deve essere strano farsi coccolare quando si è i primi a farlo agli altri
    e poi che coccole saranno state
    le persone che ve le hanno fatte sono meravigliose...

    RispondiElimina
  26. Mi piace commuovermi leggendo un tuo post...
    Grazie per queste lacrime!!!!!
    Baci Giò

    RispondiElimina
  27. Post meraviglioso! Non potevi esprimere meglio pensieri e sensazioni. Grazie di avererle condivise con noi.

    RispondiElimina
  28. Abito non lontanissimo da quella zona e devo dire che è molto, molto bella. C'è tanta poesia e sentimento nelle tue parole, si sente che sei una persona sensibile al bello e alla genuinità.
    Deborah

    RispondiElimina
  29. Wowww queste foto sono splendide!

    RispondiElimina
  30. Che posto meraviglioso!

    RispondiElimina
  31. mi hai dato la possibiltà per un attimo di sognare..grazie. Baci Rosi

    RispondiElimina
  32. Vi ho conosciute più o meno nello stesso periodo, prima loro poi voi..e me ne sono già talmente innamorata che sto programmando i prossimi weekend in funzione vostra.
    Complimenti, l'aria che si respira anche solo leggendovi sa di buono e di familiare.
    Grazie

    Martha

    RispondiElimina
  33. What a beautiful post......stunning scenery, a restful holiday and lovely words.

    Sophia

    RispondiElimina
  34. ADORO QUELLE COLLINE..XUN ATTIMO HO VISTO LE MIE! MI HAI FATTO STAR BENE XPOCO..MA POCO BASTA XSOGNARE AD OCCHI APERTI..E SPERIAM! PASSO XGLI AUGURI CARA..BUONA PASQUA!

    RispondiElimina
  35. immagini fantastiche ma ancora di più mi è piaciuta la tua riflessione sul tuo saperti ascoltare, è una gran cosa.
    un bacio e buon lavoro.
    fra

    RispondiElimina
  36. Precioso lugar, me encantan las grandes lámparas! Saludos desde La Spagna.

    RispondiElimina