Green Garden souk Albereta 2012

8 giugno 2012

photo by me of Albereta 

il bene si è scelto il posto migliore :
sta dove la gente è unita
  per festeggiare o per difendersi dal male

 da quella del circolo del paese (che mi è molto più familiare) a quella più esclusiva
la beneficenza è tutta uguale : coinvolge come un coro di bambini 
e genera quel piccolo miracolo che ti fa pensare "anche io da oggi ,subito, ora voglio esser migliore"

God is really in the best place: is where people are united to celebrate or to defend themselves
From the circle of the country (which is much more familiar to me) to the more exclusive 
charity is the same: involving as a children's choir 
it generates small miracles like think:  "From today, right now I want to be a better person"
Ho amato la sobrietà con cui è stato organizzato ,
 il fatto di mandare un piccolo contributo ad ogni calice alzato,
 il mio buffo tentativo di capirci qualcosa nel galateo 
ma soprattutto il profumo del pane del mercato

I loved the simplicity with which it was organized,  the fact of sending a small contribution with a glass of wine,  my course in etiquette but above all the smell of bread market



Garden Souk è stato organizzato in aiuto a  vida a Pititinga onlus
 ed ovviamente in soccorso ai tragici eventi che hanno colpito il nostro paese



details of the shop Babilla 

ringrazio Babilla che esponendo lì con il suo negozio mi ha invitato a partecipare

19 commenti:

  1. IRENE = MAGNIFICENZA
    e' una qualità che si riferisce alla prestanza, generosità, dignità e splendore nel modo di vivere.

    bellissimo Ire e grazie per ogni tua parola che genera quel piccolo miracolo in me.

    RispondiElimina
  2. L'Albereta....da quanto ne sento parlare e quanto avrei voglia di andarci!
    E quel bicchiere di ottimo Bellavista poi...praticamente perfetto!

    con un pizzico di invidia, ;-)))

    Fra

    RispondiElimina
  3. tra l'altro...hai provato la cucina di Gualtiero Marchesi? Che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provata eccome.Ottima anche se io sono decisamente tipo da mercato di slow food :)

      Elimina
  4. E' proprio vero che a volte si hanno le cose vicine e non si conoscono, mi hai dato l'ennesima "dritta".Un bacione.

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che meravigliaaaa...
    un bacione
    Etta

    RispondiElimina
  6. sempre con infinita delicatezza e grande stile.
    paola

    RispondiElimina
  7. non ci sono mai stata purtroppo!! ottime foto complimenti

    RispondiElimina
  8. E' vero, è fantastico!

    Eravamo vicine vicine...
    Ho sgridato Cinzia per non avermi avvertita
    :)

    RispondiElimina
  9. Gli arredi in ferro colorato sono di Ethimo http://www.facebook.com/Ethimo lo conoscevate?

    RispondiElimina
  10. ...le tue foto sono sempre così leggere e serene, mi trasmettono sempre tranquillità, insomma cose positive.
    ciao:-D

    RispondiElimina
  11. luoghi a me molto cari..splendide immagini Irene B.!

    RispondiElimina
  12. Ciao Irene, come stai?
    Come sempre sai cogliere quello che ti ispira e che mi piace da matti osservare nei tuoi scatti...
    Grazie,
    Silvia

    RispondiElimina
  13. Veramente meraviglioso, ottimo lavoro cara Irene immagino quanto sia stato bello essere lì buon weekend..

    RispondiElimina
  14. Ti ho pensata ed invidiata moltissimooo....ed eri davvero la piú bella mi basta immaginarti....

    RispondiElimina
  15. ha ragione la Diana. come la metti metti è poesia. Sei una poetessa Irene con le parole e con le immagini. io a scoppio ritardato, ti invidio adesso!!!

    RispondiElimina