una vera signora

22 maggio 2012


photo by me

io non sono una vera signora e purtroppo non so cosa sia il bon ton
se mi incanta chi ho davanti metto il gomito sul tavolo e la guancia sul palmo
ho l'argento invecchiato perchè inseguo sempre altro

se io fossi una vera signora avrei tante cose di più ed altrettante da insegnare

ma che pena perdere i miei difetti:
mi piaccio così maldestra e svagata una piccola semplice vita piena di libertà
nulla da mostrare ma abbastanza da vivere per me



17 commenti:

  1. non sei una vera signora... sei molto di più.
    Sara C.

    RispondiElimina
  2. ce ne fossero di Vere Signore...come te...

    Vera e Signora nel tuo animo....che lo rifletti anche sul tuo vivere...
    e' una dote naturale o ci si nasce o non ci si diventa..

    tanto naturale che tu pensi neppure di esserlo..!

    Buona giornata Signora Irene.
    <3

    RispondiElimina
  3. w i nostri difetti,iniziamo il mio elenco??..dai su tu nn essere teroppo severa con te stessa.......ogni giorno ci dai prova del contrario.....e...meno male che ti ho conosciuta.....di persona.....e ho potuto confermare il tutto!!!!!!! alle persone che mi colpiscono auguro loro di nn cambiare mai!...e tu sei una di quelle!!!!!!baci di una buona giornata.Monica

    RispondiElimina
  4. condivido quello che ha scritto sarac. sei molto di più!

    RispondiElimina
  5. Non sei una vera signora, sei semplicemente meravigliosa!

    RispondiElimina
  6. Cara,
    Aver i diffeti e percepirli é la vera classe....
    Chic é l'educazione, chic è capire che l'altro esiste, chic è rispettare la vita....
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  7. ma come..e io che ho sempre pensato che le signore fossero proprio così?!!

    RispondiElimina
  8. Ti voglio bene...sei davvero adorabile quando scrivi questi post....

    RispondiElimina
  9. Regole e modi di fare prestabiliti non sono abbastanza per rendere una donna una vera signora. Una vera signora è colei che non ostenta, non ha movenze da manichino, non si prende troppo sul serio...non è questione di sangue blu :))
    Baciotto chéri, Anna

    RispondiElimina
  10. Signora Chic!
    Saluti
    Lina

    RispondiElimina
  11. Si potrebbe aprire un interessante dibattito sulle vere signore, abito a Milano e mi capita (molto raramente perchè non amo la zona)di incontrare le "vere signore" che passano in via Della Spiga, sapessi come sono ridicole dal mio punto di vista loro e il loro mondo
    Infatti non hanno niente a che spartire con te, una donna vera, sensibile, ricca di doti umane, che ama le cose belle e di buon gusto, l'armonia, la misura e così generosa da dividere i suoi pensieri con tutte noi, un grande abbraccio,
    Daniela

    RispondiElimina
  12. Who needs to be a 'lady' when you are as fabulous, stylish, talented and gorgeous as you are! Soon enough, ALL of the 'lady's' will be following your lead and putting their elbows on the table and using old silverware to entertain their guests the 'valdirose way'!
    Paula x

    RispondiElimina
  13. irene ma che cos'è poi il bon ton ? tagliare la frutta con coltello e forchetta? stare con la schiena dritta come un manico di scopa a tavola?
    in fondo non è meglio possedere una delicatezza d'animo innata per accogliere le persone e farle sentire amate come fai tu?
    bonne journeèè ma petite dame.
    donatella

    RispondiElimina
  14. a me, piaci così!!!!
    imperfetta, sincera,generosa,talentuosa,sognatrice e sognante,umile,esplosiva, "senza lucido", educata e...quello che ancora non conosco..

    RispondiElimina
  15. in una parola "stropicciata"... non sono una vera signora...a volte sguaiata...a volte impacciata...non conosco il bon ton ma fuggo anche da chi lo ostenta con sicurezza...non c'è peggior signora di quella che mette a disagio con regole di comportamento...
    vera signora divina dall'animo sognante...

    RispondiElimina
  16. Che carina che sei. Non ti conosco eppur mi sembra di conoscerti. Adrialisa

    RispondiElimina