vintage finds

7 ottobre 2011

ognuno ha i suoi paradisi
io ieri ho trovato il mio : nelle ex lavanderie delle terme di Montecatini

Yesterday I found my own paradise in the ex laundry of Montecatini Terme
mentre il mio babbo e Paolo smontavano gli armadi io camminavo come un fantasma
persa in un paradiso abbandonato e dimenticato dal mondo
ma che ancora sussurra la sua storia ed i suoi splendori
 I was walking like a ghost in that  lost paradise
abandoned and forgotten by the world but it still whispers its history and its glory

 la zona sartoria con armadi meravigliosi
cassetti, cassettini pieni di bottoni, gessetti da sarte e scatole di fili
la zona guardaroba: divise,grembiulini da cameriera (con i nomi... e qui mi è venuto il magone), targhette
ogni tanto sentivo i passi del mio babbo che veniva a cercarmi: mi trovava lì incantata a sognare
anche questo mobiletto sarà mio :)
una volta intenta a selezionare le stoffe da farle portare al mercatino
 l'altra a togliere il feltro dal tavolo su cui stiravano
 l'altra ancora a fotografare

sono stata lì dalle undici della mattina fino alle 5 del pomeriggio ma
 in paradiso, si sa, il tempo vola


38 commenti:

  1. Ciao Ire! Che spettacolo! Giro subito il link a mia sorella, così nel weekend ci danno un'occhiata!
    Baci

    RispondiElimina
  2. Tremo ancora dalla meraviglia...ho un nodo allo stomaco anche se colazione l'ho appena fatta!!!
    Come vorrei che esistesse il teletrasporto...
    Buonagiornata
    Sara C.

    RispondiElimina
  3. Che bello questo post Irene ed anche le immagini.....ci hai fatto fare un tuffo nel passato...sembra ancora di sentire le vocine di quelle donne intente a cucire,lavorare,chiacchierare.... ogni oggetto antico ha una storia ed e' come se avesse un'anima....
    Ti abbraccio!
    Cri.

    RispondiElimina
  4. Ire, ho il magone, questa è storia pura!!!

    RispondiElimina
  5. Semplicemente splendido...
    Buon w.e.bacino
    Gilda

    RispondiElimina
  6. ... queste foto mi hanno fatto venire il magone, quanta storia, giorni di persone, con i loro sogni le loro attese le gioie e le paure sono passati da queste stanze ... è l'incanto dei posti dimenticati ...

    RispondiElimina
  7. ma sono bellissimi! e che posto , stranissimo che sia tutto abbandonato ma ancora in perfetta forma! pr quanto riguarda i colori..ulitmamente mi piace tanto l'azzurro polvere chiaro, per spezzare un pò dal bianco. baci

    RispondiElimina
  8. Ma che bella fortuna che hai avuto!
    Complimenti!
    http://petitepoohmonamour.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. io....sono incantata...quanta arte c'è in questi oggetti...io vorrei, per favore, una panchina....è possibile?
    un abbraccio
    chiara

    RispondiElimina
  10. ti vedo Irene....che giri con gli occhi luccicanti.....

    RispondiElimina
  11. Mamma mia sono enormi e bellissimi. Hanno anche una splendida patina...sicura di volerli dipingere ? buona giornata, Rosanna

    RispondiElimina
  12. ma sono altissimi!!la storia è incantevole!!baci ire
    fede pietrincanto

    RispondiElimina
  13. Ciao Ire,come avrei voluto essere li con te a gustarmi tale meraviglia!!! Vera poesia...buona giornata e a presto,baci Simona!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Irene, io sarei interessatissima!!! ho mandato il link al mio ragazzo, se mi da l'ok spero di farci un salto per vedere di che si tratta!!
    il tuo post è meraviglioso,le foto piene di empatia!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  15. Odddiooo!! Voglio morire ed andare in un paradiso così! E guai a chi si azzarda a salvarmi la vita : presente Scrat quando muore e va nel Paradiso delle Ghiande? Così!

    Estratto di invidia ;D
    D

    RispondiElimina
  16. che tesori preziosi, che tu saprai rendere ancora più incantevoli ed è bello sapere che avranno una nuova vita e una nuova storia (altre persone, altri luoghi..)

    Colori?
    un carta da zucchero
    oppure un bel giallino pastello

    RispondiElimina
  17. piu' che parole ho tante emozioni solo a vedere le immagini..questa è la storia di tante di noi ..Donne che avranno sofferto,riso,pianto,chiaccherato..che luogo splendido ,che meravigliosi pezzi di storia vera..io l'armadio lo lascerei così..comprerei tutto

    RispondiElimina
  18. Hai trovato delle meraviglie, che fortuna e pensare alla gente che ha lavorato li e usato tutte queste cose, viene la pelle d'oca ...
    Un abbraccio
    Nicole

    RispondiElimina
  19. Molto belli..i gessetti mi hanno fatto ricordare la mia nonna anche lei aveva una sartoria e mi ricordo quando ci scorrazzavo dentro e mi divertivo a scovare gli spilli che si perdevano tra le fughe del parque.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  20. Davvero bellissime le immagini da sartoria...e mobili splendidi!

    RispondiElimina
  21. Che invidia!!! Amo e ricerco questi posti in cui il tempo si è fermato, racchiuso in una nuvola di polvere.Viv

    RispondiElimina
  22. Confesso che i gessetti e le targhette mi han rapita più di ogni altra cosa...
    Che meraviglia!

    Baciotto
    Diana

    RispondiElimina
  23. Che belle foto, magiche...
    Mi sembra di vederti li a girovagare e fotografare...
    Grazie per averle condivise con noi...

    RispondiElimina
  24. Grazie cara! Sei un tesoro...
    Ti farò vedere sicuramente la pagina...

    RispondiElimina
  25. Irene, che invidia... mentre leggevo sembrava anche a me di camminare in quelle stanze piene di polvere e con quell'odore tipico che per me è profumo di storia e di vite!
    Conosco bene l'emozione che si prova ad entrare in un luogo oramai abbandonato e pensare a quante storie, quante vite, quante persone abbia accolto! Ci penso spesso e credo che sia uno degli aspetti del mio lavoro che mi piace di più: avere il privilegio di conoscere luoghi "dimenticati" e seguirne la rinascita! Come farai tu con questi bellissimi arredi ;)

    RispondiElimina
  26. Che spettacolo!!!!!
    Bottoni,gessetti,scatole di filo,targhette......io sarei impazzita solo per quello......
    Hai trovato un tesoro!!!!!!!!
    Baci Giò

    RispondiElimina
  27. Che meraviglie!!!!! C'è da perdersi. Non vedo l'ora di vedere come li trasformerai.

    RispondiElimina
  28. un luogo sospeso nel tempo...
    e tanta poesia nelle tue foto...
    avrei voluto esserci!

    RispondiElimina
  29. bellisimo tutto, certo che li armadi chiari, dal panna al tortora!!
    beso

    RispondiElimina
  30. la cosa triste è pensare che probabilmente questo posto così poetico verrà trasformato in qualchecos'altro....per gli armadi,io ti dico la mia,mi piace molto il grigio polvere dell'etagere a colonnine che c'era tra le foto,ma gli interni li farei bianchi...ecco.
    un abbraccio,Marika

    RispondiElimina
  31. ROMANTICI I GESSETTI DA SARTORIA...TEMPO CRISTALLIZZATO

    EMANUELA

    RispondiElimina
  32. Che esperienza! Non riesco ad immaginare l'emozione...ma si, un pò ci riesco. Mmm...chissà se anche dalle mie parti c'è qualche vecchia attività in fase di smantellamento... :D
    Baci!
    Fabri

    RispondiElimina
  33. Mi hai fatto sentire la magia di quel luogo!

    RispondiElimina
  34. Irene!!!! è mai posiibile che te, riesca sempre a zittirmi??
    senza fiato..senza parole..mo vedevo in te..con la voglia di curiosare..di perdermi nell'odore di cose passate...
    ah...ma io non ho capito quale è il tuo blog preferito!!
    ciao

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Devo, ripeto, devo visitare questo posto prima che scompaia. Suggestive le foto, magica l'atmosfera che intuisco e immagino. Basta chiamare la Signora Francesca? Ha dei momenti di maggior disponibilità per dare accesso al luogo e fare un giro? E, soprattutto, non è mica uno scherzo, no? ;-) Complimenti al tuo blog e al tuo B&B che mi riprometto di visitare al più presto.

    RispondiElimina
  37. Oddio oddio oddio...mi ero persa questo post! No vabbè, ma un paradiso questo posto!!!! Mi servirebbe proprio una nuova scrivania! :-)

    RispondiElimina
  38. Com'è che mi ero persa questo post???? E ci credo che ti sentivi in paradiso!

    Magari una "spolveratina" di cera bianca?? Che dici??

    Fra

    RispondiElimina