mercati e oltre

22 agosto 2011


 Sabato al mercatino dell'antiquariato di Lucca (ogni terzo fine settimana del mese) 
un venditore guarda mio marito ed esclama

"la gente ha bisogno di evadere: questo si sicuro nel suo paese indossa tutti i giorni giacca e cravatta
 poi viene qui con un paio di pantalonacci ed un cappellaccio per sentirsi bene"

 Saturday at Lucca antique market (every third weekend of the month)
a vendor looks at my husband  and says
"People need to escape: I'm sure that this man ,in his country ,every day wears a suit and tie
then comes here with a pair of bad trousers and a old hat trying to feel good "
 chi glielo spiega che per noi locandieri questa è la mise ordinaria?
...vabbeh, su qualcosa quell'anziano signore aveva ragione...

we didn't tell this man that this is his ordinary mise
but I'm sure that he was right about a thing: there are a lot of "bad trousers" that make us feel good
I assure you : you don't need to be on vacation to wear it... find yours!
I hope that this a little bit of consolation for that who return to work today :)
and reason for joy to all those who are still on holiday
... we are part of those who always work (but ALWAYS with BAD trousers)...
sono tanti "i pantalonacci" che ci fanno sentire bene e, vi assicuro, non è necessario essere in vacanza per "indossarli"


spero di essere stata un pò di conforto a chi oggi rientra al lavoro
e di aver fatto godere chi ancora può stare a poltrire

...noi facciamo parte di quelli che lavorano sempre (ma con i pantalonacci sia ben chiaro)

Irene



la mitica schiacciata in alto proviene da qui : Perbacco il wine bar in piazza dell'anfiteatro a Lucca

16 commenti:

  1. buongiorno Ire!!!
    che bello sarebbe fare un giretto in quel mercatino con te e Gaia?! :)

    RispondiElimina
  2. Evadere fa sempre bene, anche con i pantalonacci quotidiani! Grazie ancora di tutto, è stato bellissimo trascorrere del tempo prezioso al valdirose. Carla

    RispondiElimina
  3. Che invidia! Comunque a volte si cerca per mercatini e si scopre ... che qualcosa in casa c'è già! Dopo il soggiorno da voi ho recuperato due ricordi legati ai miei nonni materni: bocce in resina- il mio nonno ha fondato un bocciodromo nel nostro paese- e dei rocchetti in legno- mia nonna faceva la magliaia. Ah, Irene, se non ti avessi conosciuta non ci avrei mai pensato! Le bocce fanno da fermaporta e i rocchetti... bhé, per ora fanno bella mostra di sé in un angolino della camera degli ospiti in mansarda.
    Comunque preferisco chi lavora con i pantalonacci, si sporca le mani e ci mette il cuore a chi lavora in alta uniforme e mantiene le distanze dalle persone :)

    RispondiElimina
  4. Mariannamillefiori22 agosto 2011 12:29

    Carissima Irene, sono ancora in viaggio si nozze a vulcano in Sicilia e ti assicuro che per mia sfortuna ho visto sicuramente paesaggi straordinari ma pochi anI nessun "pantalonaccio ma solo immagine di un mondo effimero che non sa gongolare piu' di fronte ad un bel vaso di zinco come ti presenti nelle foto... ! Grazie per averci tenuto compagnia in questa estate cosi ' anomala... Un bacio. Marianna millefiori

    RispondiElimina
  5. Mmm..Irene cara..posso fare l'avvocato del diavolo?! Io sono una di quelle che per lavoro indossa "alte uniformi"..pero'questo mi permette ancor di più di godermi i miei momenti di relax, rigorosamente scalza e vestita il minimo necessario! Super!
    Baci.
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  6. Tu cara Irene sei una poetessa, una pittrice. Fai sognare con le tue parole e con le tue foto.
    Grazie e quanto mi piacerebbe venire a passare qualche giorno nella tua casa cosi ospitale.
    Daniela

    RispondiElimina
  7. Ho adorato Lucca...spero di poterci tornare presto....Un sorriso.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. ... adoro la parola "poltrire"...
    Cata, con il vestitino leggero :)

    RispondiElimina
  10. Odio il dover apparire, preferisco la semplicità e la genuinità delle persone e ringraziando Dio, venendo ospiti al Valdirose ho conosciuto una famiglia fantastica, altro che pantalonacci e cappellaccio, siate sempre voi stessi ......viva la libertà!!!!Baciotti

    RispondiElimina
  11. Siete due persone con pantalonacci di stile.. un abbraccio e buon lavoro!

    RispondiElimina
  12. Ciao Ire,credo che tu e Paolo possiate permettervi di indossare anche il pigiama per andare in giro...sono sicuro che avrebbe il suo tocco di stile pure lui!!!un bacino,Marika

    RispondiElimina
  13. meraviglia di immagini! io amo i mercatini, mi diletto come una bambina al parco! un bacione :)

    RispondiElimina
  14. a volte la gente parla senza pensare.......molte volte.....ma a me come a voi non importa, ci basta stare bene con noi stessi e far sapere come siamo solo a chi se lo merita :o)
    un abbraccio
    Annalisa

    RispondiElimina
  15. Buonasera ormAi!!! Pantalonacci...la mia versione di una vita stropicciata ed imperfetta... Quel venditore nn ha capito proprio nulla!!!

    RispondiElimina