tempi di marmellata

20 luglio 2011

Ho una strana testolina : se ne sta in disparte senza farsi sentire mentre seguo a perdifiato cuore e passioni
 e poi, dopo anni, quando son già dietro ad altri venti e tempeste
lei entra in scena e mi spiazza con ricordi di sapori,di odori ed immagini
così nitidi , così vivi ...
photo by me

Insomma io sono una distratta cronica, sempre con la testa fra le nuvole
chi mi conosce dal vivo sa che non ho senso del tempo: mi sfugge lui e dal tempo sfuggo pure io sorpassandolo quasi sempre
mi ripeto nel parlare e mi incanto una volta al giorno almeno
cosa ti vuoi aspettare da una così?
eppure se mi chiedi qualcosa accaduto anni fa
lo posso descrivere con una precisione maniacale
come i pomeriggi in cui la mia mamma faceva la marmellata:
 le persiane accostate, le cicale fuori,
io con i pantaloncini blu (che dicevo di essere un maschio) in bilico sul tavolo di formica
mi scottavo lingua e dita per assaggiare quella dolce meraviglia
e poi per un anno intero non ne volevo più sapere
da allora quanti altri ricordi

15 commenti:

  1. bello poter leggere di questi tuoi ricordi così dolci, specie oggi che sono così giù.. Anch'io ho sempre la testa fra le nuvole ed il tempo non ha praticamente significato, pensa che non porto neanche l'orologio al polso ed il calendario non esiste!;-)Sono una sbadatona!..Grazie per il tuo post.. un pensiero felice che mi ha donato un sorriso..
    Stefy

    RispondiElimina
  2. Comincio sempre la mia giornata con la tua pagina, sono così curiosa di quello che scrivi.
    Sai che non mi deludi mai?
    Un abbraccio,
    daniela

    RispondiElimina
  3. Che belli i ricordi!!!
    Buona gita!
    Bye Bye by Francy

    RispondiElimina
  4. Ma quanto mi pice leggerti Ire? :-)
    Buona gita!

    RispondiElimina
  5. Che bello Ire :-) mi immedesimo completamente con quello che scrivi, descrivi le emozione talmente bene che me le fai provare!!
    Un bacione
    ETta

    RispondiElimina
  6. Mentre leggevo mi scottava la lingua...ahiaiiiii che ricordi! ;)

    RispondiElimina
  7. Il sapore della marmellata fatta in casa è davvero impagabile. Sa di cose buone e semplici, soprattutto se fatte con tanto amore.

    RispondiElimina
  8. Irene...puoi bere un sorso di buon vino anche per me? Momentaccio...
    Un abbraccio.
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  9. ma la poesia...ho la presunzione di rivedermi in quello che dici, e la malinconia dei giorni passati senza pensieri... ma che belle queste malinconie...
    è tempo di marmellate anche qui...

    RispondiElimina
  10. E' bellissimo sentirti parlare con la stessa emozione di una volta:)
    Fai rivivere anche a noi vecchi ricordi d'infanzia!
    Bacino,Buona giornata!
    Gilda

    RispondiElimina
  11. Un post fantastico!
    Scritto così bene, l'ho letto tutto d'un fiato!
    Fra
    p.s. Buono il vino???!! Mmmmmm!!!
    Ti saluta anche quel godereccio (come lo hai definito, giustamente, tu) di Denny!

    RispondiElimina
  12. sono una" ricordatrice" cronica.. e la marmellatta? che te lo dico a fare.. ne parlavo qualche giorno fa anch'io.. non c'è colazione migliore da bimba con pane burro e marmellata... e anch'io mi scottavo !!
    un abbraccio
    grazie per i ricordi che fanno riaffiorare i miei
    jessica

    RispondiElimina
  13. mmmmm ñam!:)
    que buena pinta, que hambre!:)
    me encanta tu blog!
    Un beso enorme!

    RispondiElimina
  14. Svegliarsi e vedere tanta bontà...non ha prezzo!!!! Quante emozioni si provano qui!!!

    Un abbraccio

    Caterina@LemieScarpeRosa

    RispondiElimina
  15. ti leggo il giorno dopo ma, di leggerti io non mi stanco mai!!! anzi!!!proprio perchè qualche volta manco all'appuntamento...quando ritorno su questi schermi è una delle primissime cose che piacevolmente mi intrattengono!!
    Irene..Irene..Irene..

    RispondiElimina