migliorarsi

25 luglio 2011

Venerdì sera a cena con amici abbiamo fatto un gioco pericoloso
ognuno doveva dire il peggior difetto ed il miglior pregio dei presenti
La mia amica (ideatrice di cotanto intrattenimento) ed io eravamo ECCITATISSIME
il resto dei commensali un pò meno
 (soprattutto i mariti che immaginavano gli strascichi di questa serata)
In effetti, da allora, tra una camera e l'altra ,un viaggio in macchina ed un sonno mancato
 non ho smesso di rimuginare
qui temporale in arrivo al valdirose
sono sempre stata convinta di non essere poi tanto sbagliata
ma di avere solo la sfortuna di avere accanto persone troppo perfette :)
(tanto convinta che ho avuto da ridire "...ma questi non sono difetti sono debolezze...")
venditore di aquiloni al forte


 Forse è tempo di essere onesti con se stessi e di provare ad essere migliori, MANNAGGIA...
ora capisco Bea quando mi dice  "ma che fatica tutte queste cose da imparare"

e mi rispondo come rispondo a lei
"...Intanto mettici la buona volontà il resto, spero, verrà da sè..."

Buon inizio settimana

Io questa sera andrò allo spettacolo di "le cirque invisible" a Boboli
sarà grandioso, lo so

9 commenti:

  1. grazie di farmi ogni volta sognare..... isa

    RispondiElimina
  2. Ti ripeto che dovresti scrivere un libro con le frasi di Bea, è troppo forte e perspicace!
    Baci

    RispondiElimina
  3. :-) che ridere ... bellissime foto Ire, specialmente quella della schiuma delle onde sulla spiaggia!!
    Mi devo segnare le tue risposte alla Bea... mi son sempre d'aiuto!
    Un bacione grande
    Etta

    RispondiElimina
  4. Già non si smette mai di imparare e anche se con fatica abbiamo sempre la speranza di poter migliorare!
    Baci
    Bye Bye by Francy

    RispondiElimina
  5. ... grazie Irene! mi hai fatto ricordare a una carissima professoresa di comunicazioni che quando la gente li chiedeva Como stai? lei SEMPRE rispondeva: "Mejor y mejor" (migliore e migliore)
    BEsos
    Cata, migliorando :)

    RispondiElimina
  6. questo gioco l'abbiamo fatto anche noi,qualche annetto fà con un gruppetto di cari amici...è una bomba ad orologeria e direi soltanto che...dà da fare!credo che una persona intelligente con un briciolo di sensibilità,capisca l'importanza di mettersi in gioco,giorno per giorno,e che riconoscere i propri limiti aiuti a mantenersi con i piedi per terra...direi che i nostri bimbi hanno da insegnarci molto a riguardo!ti ammiro Irene perchè hai il coraggio di giocare a carte scoperte anche in queste pagine,con queste bellissime parole...Grazie,un abbraccio

    RispondiElimina
  7. ci provo ogni giorno perchè ci mi sta accanto se lo merita
    ma come ha ragione bea..come è difficile!

    RispondiElimina
  8. Ciao ire non so se leggerai xche' questo post e' di qualche gg fa ma devo dire la mia xche' feci anch'io questo gioco una sera in una cena tra amiche e devo dire che mi furono dette cose che ancora mi fanno male...ne segui' una litigata con riaccipificazione (si dice c osi'!) ma che difficile ascoltare i propri difetti...non ti sembrano tali su te stessa!!!!

    RispondiElimina