happiness

5 maggio 2011

 il mercoledì mattina al Forte dei Marmi c'è uno dei miei mercati preferiti (qui ne avevo già parlato) 
e , abbinato ad una giornata di sole, diventa una tentazione irresistibile

ho respirato il profumo del mare e fatto lunghe passeggiate con mia sorella
cantando a squarciagola ninna nanne a Ginevra per farla addormentare
mi sono sentita felice
quella felicità che traspare
e che ti sembra venga notata anche da fuori
come quella degli innamorati

photo by me

Yesterday I went to Forte dei marmi with my sister
wednesday the is a lovely market and when there is the sun I'm alwayd tempted to go
In fact ...we had such a great time ...
 I felt really happy singing songs for my niece and walking for all the afternoon
that happiness that transpires and  you undestand that also people can see

the same happiness of the people in love, you know?

mi sono ricordata di quando da piccole cantavamo le canzoni di chiesa prima di addormentarci (conoscevamo solo quelle) ed i miei nonni dicevano  "senti che angeli, senti come cantano"
 ... ora che sono "grande" mi rendo conto che lo dicevano ad alta voce solo per farci piacere
 e che noi ci siamo cascate per anni ...

 chissà forse anche ieri da lassù lo hanno detto quasi mi sembrava di sentirli
Grazie Eva

14 commenti:

  1. Quanto dolcezza e buoni sentimenti trasmettono sempre le tue parole!!!!
    Baci
    Elenahttp://mylovelypinkpages.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Quanta tenerezza nelle tue parole... nel tuo racconto mi ci ritrovo tantissimo... anche io e mia sorella cantavamo canzoni di chiesa in camera :-) che ridere!! Saranno le stesse!!
    Un bacione
    Etta

    RispondiElimina
  3. E' bello leggere un post così pieno di dolcezza e felicità!
    Buona giornata
    Anna

    RispondiElimina
  4. Loro saranno sempre lì ...accato a te e sono sicura che saranno molto orgogliosi della splendida donna e mamma che sei diventata.Bacio Gilda

    RispondiElimina
  5. Nooo,mannaggia !Ti avrei salutato volentieri di persona...beh,sarà per la prossima.
    Silvia

    RispondiElimina
  6. questo tuo ricordo mi fa venire in mente quando io e Daniele entriamo in qualche chiesina sperduta di paese che solo noi possiamo scovare e ci mettiamo a cantare a due voci 'Adeste fidelis'...devi vedere la faccia di Sofia:-O
    un abbraccio,
    Donatella

    RispondiElimina
  7. dolcissima e tenerissima, le tue parole sono un tuffo al cuore pieno di ricordi e canzoni a squarcia gola anche per me!

    RispondiElimina
  8. Cara Irene, per essere felici bastano cose e gesti semplici. Questo è il vero segreto per esserlo davvero. Paola

    RispondiElimina
  9. Cara Ire, anche da me traspare la felicità quando sto insieme a mia sorella, mi si riempie il cuore in un modo che non si può spiegare a parole.
    Un bacio

    RispondiElimina
  10. un post di pura tenerezza!! Dolcissimo
    bacio
    ilaria

    RispondiElimina
  11. sai sempre cosa dire e come dirla...grazie!

    RispondiElimina
  12. mariannamillefiori6 maggio 2011 00:01

    tu chiamale se vuoi ..emozioni...cantava battisti e ti dico che sono le piccole emozioni che fanno grande la vita. oggi in una giornata dove le consegne di fiori non sono mancate di fronte ad un campo d erba appena falciato ho respirato a pieni polmonie..come per magia la mia nonna lì davanti a me a tirare giù il vecchio bastone che teneva su il filo per stendere e allineare i panni candidi con un profumo di sapone che non ti so spiegareappunto.."capire tu non puoi ma chiamale se vuoi emozioni.." grazie irene per rinvangare sempre anche per noi che amiamo ogni tanto essere "rizollati" un bacio mariannamillefiori

    RispondiElimina
  13. leggendo il tuo post, Irene, anch'io ho pensato alle emozioni di cui cantava, suonava Battisti..
    è vero come scrive la Gaia, te sai come dirle, raccontarle certe cose..emozioni..
    anch'io ti ringrazio, sopratutto oggi che non va!!

    RispondiElimina