una riflessione

1 dicembre 2010


sto trascurando la mia vita quotidiana
ultimamente ho avuto un sacco di cambiamenti positivi molti di questi nell'ambito del lavoro:
quante emozioni e quanti traguardi inaspettati...lusingata ? no!Odiosa e vanesia ...

Le mie cose importanti sono altre ed io spesso me ne dimentico


la mia gioia e la mia energia la devo a le persone che mi sono vicine
la mia prima realizzazione è essere
una buona amica ed una brava moglie

amo il mio lavoro ma quello che voglio essere e fare è la locandiera, niente più...
voglio fare le colazioni, rifare i letti, decorare sì, ma per i miei ospiti
voglio farli sentire importanti perchè è grazie a loro che io posso fare questo lavoro
voglio essere la migliore per chi mi sta accanto e per chi viene a trovarmi

...ma soprattutto voglio essere la migliore per me stessa,
...guardarmi allo specchio e stare bene, non come ieri...

37 commenti:

  1. Carissima Irene, la vita è un gioco di equilibri su un tappeto di bicchieri di cristallo. E' così difficile non perdere mai il controllo. E' quasi impossibile non spaccare un bicchiere di tanto in tanto. L'importante è vedere sempre la luce del faro davanti ai nostri occhi.
    Ti abbraccio
    http://petitepoohmonamour.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Concordo con Aretusa...
    Irene credo sia umano ogni tanto "sbandare"... ma una volta rimessa in carreggiata, capito esattemente ciò che vuoi, fai di tutto per mantenere il risultato.
    Hai una splendida famiglia :-)
    sei una perfetta "locandiera", sei una donna bella e intelligente.

    Ti mando un super abbraccio
    Rita
    Ri Benny

    RispondiElimina
  3. E' normale essere travolti dal lavoro, specialmente da uno che ti piace, che ti riesce bene, e che ti premia con continue soddisfazioni. Sono periodi che si passano... periodi in cui senza nemmeno accorgetene trascuri le persone a te più care, i tuoi interessi, magari anche la famiglia...
    E' molto importante però quello che hai fatto, cioè capire (o forse è meglio direi ricordarti) quali siano le vere priorità della tua vita!

    Un abbraccio Ire.

    A presto! :)

    RispondiElimina
  4. Ps. un abbraccio anche a Paolo, come faremmo senza i nostri mariti?? :-)

    Rita
    Ri benny

    RispondiElimina
  5. A volte abbiamo bisogno anche di qualche momento negativo per vedere tutto il bello che la vita ci regala...è importante riuscire a capire quello che veramente conta e mettere da parte il superfluo...è la ricetta della felicità...Irene,coltiva il tuo bellissimo giardino e strappa via le erbacce!
    Baci Silvia

    RispondiElimina
  6. Cara Irene, che sinceritá le tue parole, dovretsi essere orgogliosa di questo.Credimi non é facile.
    Un bacione forte!!!

    RispondiElimina
  7. ANCHE IO CREDO CHE TU DEBBA ESSERE FIERA DI TE STESSA ,CONTENTA ED ACCETTARTI ANCHE NEGLI ERRORI...SE NO NON SARESTI UMANA....UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  8. Cara che belle riflessioni.
    E' verto alle volte, prese dalla fretta e dai penseri, perdiamo di vista quello che più conta e che dà il vero senso all'esistenza...
    Ma dai, in fondo è durato così poco!! E tu te ne stai accorgendo. Questo conta... Buona giornata!
    Silvia

    RispondiElimina
  9. carissima Irene, chi riesce a mantenere l'equilibrio? è difficile e umano...non sentirti in colpa sei una bellissima persona sempre.

    RispondiElimina
  10. Ire, vorrei poter già essere lì per darti un grande abbraccio. Tuo marito Paolo deve essere molto fortunato (e lo so che lui lo sa!), ad aver una moglie, un'amica, una donna accanto come te! Vi auguro di passare altri 100 anni insieme!

    Un grande bacio,
    Sarah

    RispondiElimina
  11. Tutto giusto tutto vero tutto bello...solo bisogna sapere che capita tutti e quando accade... è bello condividere... ciò fa di noi persone VERE...Buon Natale...

    RispondiElimina
  12. Questo post è bellissimo Irene, concordo in pieno, le vere soddisfazioni vengono dagli affetti. Ti mando un grosso abbraccio....e mi spiace ancora per sabato, ma alla luce di questo post, penso tu capisca benissimo la mia mail! ;)
    Un bacio!
    Mara

    RispondiElimina
  13. Caspita Irene,
    hai proprio ragione:
    a volte ci facciamo prendere dal turbinio, dal vortice delle mille cose che ci coinvolgono, dai traguardi che ci stiamo prefissando e diventiamo sciocche e vanesie (come dici tu).
    Dobbiamo (io per prima) imparare a fermarci, posare lo sguardo sui nostri cari e mandare tutto il resto a quel paese (ovviamente non del tutto, si capisce, ma pesare le cose per la loro importanza).

    Grazie per aver condiviso questo con noi.
    Fra

    RispondiElimina
  14. Mi incanta ogni volta, l'amore che ritrova se stesso dopo un litigio, piccolo o grande che sia! Non e' facile essere equi..e tu sei così talentuosa e così severa con te stessa..Forse anche per questo sei così brava in ciò che fai? E di certo anche per questo lui ti ama!
    Buona giornata!
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  15. Irene non sai quanto mi riconosca in molte di queste parole.
    So che è normale per la passione che mettiamo nel lavoro a volte perdere di vista le priorità.. l'importante è accorgersene per tempo...
    grazie per essere così aperta e sincera, è bello vedere la tua umanità in tutte le sue sfaccettature. bacio!

    RispondiElimina
  16. Irene, ma già il fatto che tu sia qui a dire queste parole, a cuore aperto e riconoscendo che si possa sbagliare è assolutamente meritevole di tutto l'amore che Paolo, Bea e i tuoi amici ti danno e che è evidente che tu ricambi!

    RispondiElimina
  17. Se tu fossi odiosa e vanesia....non avremmo passato una serata fantastica...e Pi non ti amerebbe così tanto!
    ;-)
    Le cose importanti non le dimentichi...a volte sono solo "rintanate" dietro la tenda ma ci sono e sono ben presenti!
    Anche Pi senza di te perderebbe la parte migliore di sè...anche quando per pochi istanti sei "di corsa" e magari trascuri il nostro capellone...
    A conferma che sei una padrona di casa eccezionale, t'informo che Monia si è praticamente innamorata della vostra casa....oltre che di voi!!!
    un GRANDE bacio
    il testimone

    ps. anche io senza te non saprei come fare!!

    RispondiElimina
  18. Irene..io pagherei oro per avere la dolcezza e la giusta serenità che hai tu nell'affrontare le cose..anche quando sbagli!un bacio
    p.s. posso inserire, all'interno del mio blog, il Valdirose tra i blog che seguo di più...e che adoro!?

    RispondiElimina
  19. questo post scalda il cuore.. grazie Irene

    RispondiElimina
  20. Cara Irene, il cuore ha bisogno di poter fare le sue rivoluzioni e noi di godere, poi, del buono che ne scaturisce. Allora ci sentiamo più vive ed il nostro rapporto con le persone che amiamo torna ad essere quello reale, fatto di cuore, rispetto e carne. Ti penso.
    Maddalena

    RispondiElimina
  21. Magari tutti riuscissimo a fare una riflessione come la tua, il mondo sarebbe diverso se tutti riconoscessimo i nostri errori, i nostri limiti...
    Ti ammiro!

    RispondiElimina
  22. Nel mio piccolo ti capisco Irene. Io non vivo la quotidianità con il mio ragazzo perchè non abitiamo insieme e nemmeno vicini però so cosa vuol dire perdere di vista alle volte le cose importante.
    Come ti hanno detto prima di me, il fatto che tu te ne sia resa conto ti fa onore.
    Vi auguro di passare tutta la vita insieme, siete favolosi!

    Un abbraccio alla nostra locandiera preferita!

    RispondiElimina
  23. Dovresti far leggere questo post a tuo marito,se non l'hai già fatto...se potessi scrivere parole come le tue sarei orgogliosa di me stessa!
    Mari

    RispondiElimina
  24. Irene,
    sei meravigliosa,
    solo il fatto di aver scritto questo post dimostra che non sei quel che pensi di essere, ti rendi conto degli errori, e solo una persona intelligente ed onesta puo' farlo.
    A volte siamo travolti dalle mille cose quotidiane da fare, da mille progetti, che dimentichiamo quello che davvero è importante, lo faccio anche io purtroppo, l'importante è rendersene conto e fermarsi a riflettere, proprio come hai fatto tu... complimenti ancora, tuo marito è davvero fortunato, come penso lo sia tu (da come lo descrivi deve essere un marito stupendo!)
    Un bacione
    Etta

    RispondiElimina
  25. Ciao Irene,
    ho scoperto da poco il tuo blog e il tuo b&b grazie ad un'amica che me mi ha aperto questo mondo... devo dirti che da circa una settimana ogni giorno entro e mi perdo in un mondo fantastico , sei una donna fantastica piena di buon gusto e ti ammiro moltissimo.
    Da un anno anche io mi occupo della gestione di una Villa sul lago di Garda se per curiosita' vuoi dare un'occhiata il nostro sito è www.tenutaleselve.com un'altro genere di struttura rispetto al tuo b&b che sarebbe il mio sogno speriamo un giorno di poterlo realizzare .
    Un forte abbraccio e spero di venire a trovarti presto per poterti conoscere di persona.
    Stefania

    RispondiElimina
  26. carissima irene, bando alle ipocrisie e stasera hai fatto centro nel cuore di tutte quelle donne che del lavoro ne hanno fatto una ragione di vita....spesso diventa alienante che non fa più rima con gratificante. Sono 12 anni che dedico ogni giorno la parte migliore di me alla mia attività e spesso mi sento mancare la terra sotto i piedi perchè non ricordo una giornata al mare un nitido pensiero senza l assillo di ciò che va preparato in negozio un giorno per l altro e allora chi come te diventa termine di confronto per chi ama mettersi in discussione rende i pensieri più leggeri e confortanti sei speciale non credo ci sia da aggiungere altro irene e basta .Spero con tutto il cuore di incontrarti presto magari "al cuore delle cose" ...lo spero tanto. un abbraccio marinna millefiori

    RispondiElimina
  27. Come hai ragione ire...mi riconosco e so che ha quasi (concedimelo!) sempre ragione luI!
    Ma è anche difficile rimanere con i piedi per terra , pensare sempre agli altri e poco a noi e quando lo facciamo ce ne pentiamo e ci sentiamo egoiste...
    la vita è difficile ma è grazie alle cadute che ci rialziamo più forti e gli sbagli ci aiutano a migliorarci, non potremmo essere le persone fantastiche che siamo (vanesia) se non fossimo così!

    RispondiElimina
  28. Coraggio Irene non abbatterti, queste cose capitano a tutti.La cosa importante è che ti sei accorta che stavi trascurando un po' gli affetti è hai deciso di rimediare, per quanto tu sia meravigliosa sei sempre un essere umano e gli esseri umani a volte commettono errori di valutazione. Non vedo l'ora che arrivi la primavera o mia deliziosa locandiera .Un abbraccio forte forte.Gilda

    RispondiElimina
  29. scrivevi :
    a luisa che gioca con il fuoco circondata da candele.
    è lei che, come alice, sogna mondi di meraviglie da rifare.
    è lei che mi incanta, piccola pietra danzante in riva al nostro mare.
    lei profuma di bagnato come le lacrime di gioia come le prime goccie di ogni temporale.
    dovrò correre al riparo per goderla fino in fondo.
    ti ricordi qst poesia??parla di me come poche altre cose!sei sempre stata una buona amica e una brava moglie..e sarai sempre annodata al mio cuore!pupa

    RispondiElimina
  30. e sei anche sempre stata più brava di me in italiano!!gocce te l'avevi scritto senza "i"!!!!!:)))))

    RispondiElimina
  31. Cara Irene, è brutto dirlo ma alle volte siamo talmente fagocitate dal nostro quotidiano che ci dimentichiamo chi siamo e cosa vogliamo...ti capisco mi sono sentita l'anno scorso quando il 27 novembre non ho trovato neanche un attimo per fermarmi a dire una preghiera per mia nonna, erano 12 anni che era tornata alla casa del Padre. Sai come mi sono sentita? Malissimo, come se l'avessi persa un altra volta!
    Ti abbraccio forte Federica

    RispondiElimina
  32. Ciao Irene,
    capito oggi per la prima volta nel tuo blog e me ne sono già innamorata. Ho deciso di seguirti!
    Ci risentiamo presto quindi,

    Arianna
    http://eguardoilmondodalmioblog.blogspot.com

    RispondiElimina
  33. che bello il tuo blog..e anche la tua riflessione mi ha fatto pensare anche a me..in fondo questo è periodo di bilanci, ci avviciniamo alla fine dell'anno, e non c'è cosa migliore ti farsi delle domande per poi iniziare l'anno nuovo nel modo migliore..un abbraccio,Giada.

    RispondiElimina
  34. amazing look and pictures, i really love the nature!

    kisses darling!

    RispondiElimina
  35. cara irene,mi sono emozionata a leggere la tua riflessione...Sappi che ciò che è successo a te, succede tutti i giorni a molte donne,che prese dal lavoro,dalle passioni,spesso trascurano le amicizie e la famiglia.Ma la preziosità di una donna sta nel riconoscere le proprie debolezze e a non lasciare niente per strada,a capire le cose che hanno la priorità nella vita!!

    RispondiElimina
  36. cara irene,mi sono emozionata a leggere la tua riflessione...Sappi che ciò che è successo a te, succede tutti i giorni a molte donne,che prese dal lavoro,dalle passioni,spesso trascurano le amicizie e la famiglia.Ma la preziosità di una donna sta nel riconoscere le proprie debolezze e a non lasciare niente per strada,a capire le cose che hanno la priorità nella vita!!

    RispondiElimina
  37. mamma ..mia.....che belle parole...........un bacio MOnica*

    RispondiElimina